Assistenza

Il numero di persone in assistenza in Ticino cresce senza sosta. A fine settembre 2014 erano 8.505, 247 in più in soli tre mesi. Nel 2013 la media annuale era stata di 7.595 e nel 2012 di 7.139 persone. Il Ticino è uno dei cantoni che ha registrato il maggior aumento di casi negli ultimi anni.

assitenza1

Si è registrato un aumento di ben il 40% in cinque anni, cioè da quando è entrata in vigore la revisione della Legge sull’assicurazione disoccupazione che ha ridotto le indennità. Sono persone che non riescono più a sopperire ai loro bisogni vitali minimi o a quelli della loro famiglia. Da un recente studio dell’Ustat emerge che oggi la maggior parte delle persone a beneficio di assistenza sociale sono “più vicine al mondo del lavoro rispetto al passato”, detto altrimenti sono persone alla disperata ricerca di un impiego.

L’assistenza sociale, tra lavoro ed esclusione
Un’analisi per qualificare oltre che quantificare
Eric Stephani e Sara Grignola Mammoli

Circa i tre quarti delle persone in assistenza (settembre: 73%) sono persone sole, il 16% famiglie monoparentali, il 7% da coppie con figli e il 5% da coppie senza figli.
La stragrande maggioranza dei beneficiari sono “singles” non perché chi vive solo ha più difficoltà a trovarsi un lavoro o perché si accontenta di vivere con 1.077 franchi al mese (questo è il minimo vitale per una persona sola , più pagamento dell’affitto e della cassa malati), semplicemente perché chi è in coppia o in famiglia non riceve l’assistenza fintanto che i partner o i genitori possono farsene carico. Sono anche questi un popolo di “invisibili” che non figura in nessuna statistica: mogli, mariti, compagni, figli che non trovano lavoro e vivono grazie all’aiuto dei loro famigliari

In Ticino poi esistono aiuti per le famiglie con figli che hanno reddito insufficiente. Gli assegni integrativo e di prima infanzia sono un aiuto per le famiglie monoparentali e i genitori sposati o conviventi che non riescono ad arrivare a fine mese. (informazioni qui )
Da notare infine che il numero di persone in assistenza rispetto ai disoccupati in Ticino è ancora “contenuto” perché “vi è una pre¬stazione di aiuto ai disoccupati anteposta all’aiuto sociale, che sostiene finanziariamente una parte degli aventi diritto, motivo per cui non rientrano nell’aiuto sociale”, precisa l’Ufficio federale di statistica nel documento citato sopra.

assistenza

Nota: i grafici provengono da un documento dell’Ufficio federale di statistica, intitolato “Statistica svizzera dell’aiuto sociale 2012: in alcuni Cantoni l’aumento del numero di casi raggiunge il 10%

Precedente La disoccupazione giovanile in Ticino Successivo Chi sono i notificati