Chi sono i notificati

Quando si parla di notifiche e notificati si pensa subito ai cosiddetti “padroncini”, cioèpittori, gessini, idraulici, muratori e via dicendo che vengono a svolgere un lavoro in Svizzera per conto di un committente. In realtà il termine notificati raggruppa tre categorie:

Assunzioni d’impiego presso un datore di lavoro svizzero: lavoratori provenienti da un Paese
dell’Unione Europea (UE) assunti come dipendenti presso un’azienda situata in Svizzera (la
notifica viene fatta dal datore di lavoro);

Prestatori di servizio indipendenti (padroncini): titolari di un’azienda estera o lavoratori indipendenti esteri, provenienti da un Paese dell’UE, che si notificano per effettuare un lavoro presso
un committente in Svizzera, che può essere sia un privato che un’azienda

Lavoratori distaccati: dipendenti di un’azienda estera, proveniente dall’UE,  in Svizzera
per effettuare un lavoro

Contrariamente a quanto si pensa non sono i padroncini a effettuare il maggior numero di giorni di lavoro. Le assunzioni di impiego, ciò lavoratori stranieri assunti dalle imprese con sede in Ticino per un massimo di 90 giorni, svolgono quasi il 60% (59,5%) del totale dei giorni di lavoro delle tre categorie di notificati e rappresentano 1’668 posti di lavoro equivalenti a tempo pieno (ETP) su un totale di 2’805. I padroncini (prestatori di servizio indipendenti) rappresentano 413 ETP, il 14,7% del totale dei notificati e in distaccati il 28,5%, stando agli ultimi dati riportati nel Panorama statistico del mercato del lavoro ticinese (vedi tabella sotto)

 

notificati

Per maggiori informazioni:

07.02.2014
Extra Dati, A. XIV, n. 01, febbraio 2014
Il lavoro notificato sotto la lente d’ingrandimento
Oscar Gonzalez
Dati – Statistiche e società

Precedente Assistenza Successivo I limiti della statistica della disoccupazione SECO